di Matteo Bonfanti

gullitinazione Il ristorante Ciao di Orio Center è affollato, ma Gullit Asante Okyere non perde la calma. Prende gli ordini, batte scontrini, dice ai colleghi in cucina i piatti da fare. Tranquillo, sereno, rassicurante e sorridente, come la domenica con i suoi compagni di squadra. L’area avversaria è intasata? Niente paura, c’è Gullit, che sul breve ha uno scatto bruciante, da centometrista, una potenza incredibile, che lo manda in porta ogni volta che gli capita il pallone tra i piedi.
Classe 1988, piedi deliziosi, affinati dal vivaio atalantino, misto perfetto di classe, fantasia e velocità, Gullit è considerato uno dei cinque attaccanti più forti dell’intero girone B di Serie D. Un po’ Rooney, un po’ Weah, nelle ultime due annate a Grumello del Monte il ragazzone ventisettenne è cambiato, passando da seconda a prima punta, da talento a uomo squadra. Gli avversari gli stanno tutti addosso, cercando di fermarlo in ogni modo, ma non ce la fanno e non c’è manco un modo per innervosirlo, per farlo buttare fuori, perché in lui c’è infatti la tranquillità africana dei genitori, originari del Ghana.

GULLIT2 Fortissimo e umilissimo, basta parlargli un attimo per scoprire perché i dirigenti della Grumellese si siano perdutamente innamorati del loro centravanti, da questa stagione con al braccio la fascia di capitano. Per l’innata allegria, che lo fa ridere quando qualche appassionato lo riconosce dietro al banco del Ciao. “Ma tu sei Gullit della Grumellese? Il giocatore più forte che c’è nella nostra provincia. Ti ho visto l’anno passato, la domenica che ne hai fatti tre all’Asola. Sei straordinario…”. Lui alza le spalle e parla fiero del suo lavoro al ristorante: “La fatica è qui, in campo c’è solo da divertirsi”.
E da far divertire il pubblico, come quello di Scanzorosciate, che ancora lo rimpiange. Annata 2013-2014, in panchina mister Ceribelli, la nostra provincia scopre un campione, uno che va sempre in gol e che chiude con la bellezza di 27 reti in campionato. Lo prende la Grumellese e va ancora meglio, Gullit viene eletto “Miglior giocatore dell’Eccellenza”. Nel 2015-2016 la Serie D. E siamo pronti a scommettere che a giugno conquisterà anche il titolo riservato al più bravo di questa categoria.

gullitatalanta DATA DI NASCITA: 23 maggio 1988
LUOGO DI NASCITA: Santa Maria Capua Vetere (Caserta)
GOL IN CARRIERA: 105
ATTUALE SQUADRA: Grumellese (Serie D)
RUOLO: centravanti o seconda punta
GLI ESORDI: a sette anni, portato da un amico a un provino del Palazzolo
SETTORE GIOVANILE: Atalanta
GOL IN CARRIERA: 103
COMPAGNI IDEALI: Domenico Giordano (ai tempi di Palazzolo)
LA PARTITA DELLA VITA: Grumellese-Asola
L’ALLENATORE IDEALE: Ceribelli (ai tempi dello Scanzo)
IN TRIBUNA: sempre il padre
LA MAIL: asaguloky88@icloud.com