marcoludovica

Marco Longaretti è nato a Romano di Lombardia il 14 ottobre 1995. Ha una famiglia travagliata ma allo stesso tempo bellissima perché le cose più dure e complicate sono anche le più forti e vere. E’ il fratello di Sara, una ragazza fantastica che spesso é il suo punto di riferimento. Ha vent’anni e dimostra tutta l’incoscienza e la spensieratezza della sua età. Marco Longaretti è un controsenso unico. Ama lo stile di vita di un ragazzo single ma é fidanzato da 4 anni e giura di non aver mai tradito la sua ragazza, Ludovica che è bella, piena di risorse e voglia di fare, un po’ il contrario di lui, perennemente svogliato, ma non pigro. Perché tra pigro e svogliato c’é una differenza: lo svogliato è un pigro che se viene seguito e indirizzato con pazienza diventa intraprendente. Ha una grande qualità che é anche il suo più grande difetto: é attratto da milioni di cose ma si stanca facilmente di tutto. E’ perennemente alla ricerca del nuovo che una volta trovato diventa già vecchio, e via subito alla ricerca della novità. A scuola un disastro,  è un perito tessile che dopo aver provato e cambiato gli indirizzi meccanici ed elettrici è riuscito a diplomarsi con 60/100. In tutto questo ha perso un anno. Nel mondo del lavoro, quello vero, si è buttato a settembre e ha già cambiato tre mestieri perché non lo appagavano. Ama il calcio che spesso lo fa viaggiare con la testa e lo toglie da brutti pensieri. Gioca nel Forza & Costanza, in Eccellenza, terzo nel tridente di mister Cattaneo. Marco è fortunato, ha quattro fratelli non di sangue che per lui ci sono sempre stati. Li ringrazia infinitamente. Marco, lo dice il direttore di Bergamo & Sport Matteo Bonfanti, è un ragazzo molto bello, simpatico e buono e bravissimo sia a scrivere che in campo, col numero sette. Ora Marco vi saluta perché è tardi e domani la sveglia suona presto…

marco3